Truffe ragazze dell’Est

Investigatore privato indagini truffa ragazze dell'est romania ucraina moldavia Roma detective Milano Venezia Firenze Torino Genova Bologna Napoli PalermoLa truffa delle ragazze dell’Est è una trappola romantica via mail.
SI RACCONTANO come ragazze povere e romantiche, ventenni nate e cresciute nelle sperdute campagne dell’est Europa, in famiglie numerose, con lavori umili, in attesa del grande amore magari proprio con un italiano.
Dopo le prime mail, i loro occhi azzurri, il loro viso delicato e un po’ malinconico ti arrivano direttamente nella casella di posta elettronica. E nulla fa pensare che dietro Nataliya e Irina, Maria e Romina, Anna e Sofia si nasconda l’ultima frontiera del phishing: la truffa delle ragazze dell’Est Europa (Romania, Ucraina, Moldavia, Russia ecc.)
Al primo approccio ricordano di averti già parlato su un social network e promettono di inviarti le loro foto. I loro jpeg sono gli ami a cui tanti abboccano. Poi scatta l’ ultima fase del raggiro. «Vorrei venirti a trovare – chiede Maria, 26 anni, di Botosani, la città più povera della Romania – sono entusiasta del tuo invito, ma non ho i soldi per il volo». Ecco come partono via Western Union 420 euro da un conto corrente milanese fino in Romania. Qualche giorno dopo, Maria si fa viva: «Non ho i documenti in regola per lasciare il Paese – scrive al suo amico – Devo pagare duemila euro alla polizia, altrimenti non posso partire». È solo ora che l’uomo, un 45enne di Milano – età media delle vittime – si rivolge alla Polizia postale di via Moisè Loira, dove la sezione Criminalità Informatica, diretta dall’ispettore Maurizio Gatti, già indagava su denunce simili.
C’è chi ha spedito 700 euro per l’acquisto di un biglietto aereo, chi 14mila per aiutare giovani conosciute via mail: prima per l’operazione del fratellino, anche lui visto in foto sulle altalene di Kiev, poi per pagare l’avvocato per l’eredità di una zia, infine per partire. Ma le ragazze sugli aerei non salgono mai. Forse nemmeno esistono. Sono finti i ritratti scritti in un italiano traballante. Sono rubate anche le immagini inviate agli italiani.
Di vero c’è l’azione dei soliti gruppi di hacker romeni e moldavi che rubano migliaia di indirizzi, attraverso server locali inviano i messaggi delle ragazze e sperano che un buon numero di destinatari abbocchi. Una truffa più sofisticata perché accanto alle foto invitanti di giovani mai volgari, viene costruita una storia credibile di povertà e voglia di riscatto. Come quella di Nataliya, che scrive da Perm, nord della Russia: «Non sono mai stata all’estero, puoi dirmi qualcosa sulla tua città? Io lavoro alla biglietteria della stazione dei treni popolari. Sarei molto interessata a conoscerti. Ti manderò un’altra immagine. Ora torno a lavorare. Risponderai alle mie domande?».

La nostra Agenzia investigativa si occupa di investigazioni e informazioni, indagini su ragazze dell’Est (Romania, Russia, Ucraina, Moldavia ecc.) per risalire alla vera identità del soggetto, alla sua localizzazione effettiva domicilio, situazione familiare moralità professione studi effettuati informazioni sulla famiglia di appartenenza frequentazioni, forniamo prove inconfutabili documentate con rapporti dettagliati e prove video. Se la situazione in cui sei coinvolto ti appare strana e non chiara, non esitare CONTATTACI ti forniremo un preventivo gratuito per aiutarti a risolvere il tuo problema. ASSICURIAMO LA MASSIMA SEGRETEZZA E RISERVATEZZA.

Agenzia Investigativa indagini su truffe e ragazze dell’Est, Elio Albertacci Investigatore privato Romania. Contatto 339.486.24.75 oppure invia una mail a [email protected]